Pochi minuti e torna l’incubo bomba acqua su Sciacca, a supporto dei vigili in servizio anche volontari e la squadra segnaletica

3583

Intenso, ma per fortuna breve. Ancora altri minuti con quella consistenza di pioggia e si sarebbero potuti rivivere a Sciacca, purtroppo scene gia’ viste. Quelle del post alluvione del 2016 e 2018. Il nubifragio di oggi pomeriggio ha portato pero’ in strada non solo le forze dell’ordine in quel momento della giornata in servizio, ma ha fatto registrare l’intervento e l’azione di chi normalmente non vigila sulla strada e di alcuni volontari.

Dopo alcuni minuti di pioggia, tantissime le segnalazioni giunte al comando della polizia municipale di Sciacca. Strade allagate, tombini divelti e situazioni di potenziale pericolo da evitare. I vigili in strada sono a Sciacca sempre più merce rara.

In casi come questi, i due uomini in servizio non bastano ed ecco che anche la squadra segnaletica, formata dal signor Salvatore Taormina e Carlo Amoroso, due ex Lsu oggi stabilizzati, assegnati al comando municipale, si e’ i precipitatavsubito a dare una mano agli agenti gia’ in strada. A questi si sono aggiunti anche i volontari dell’associazione dei Vigili del Fuoco In Congedo, presieduta da Calogero Catanzaro che sono intervenuti in supporto nelle diverse situazioni che a causa dell’intensità delle precipitazioni, rischiavano di diventare pericolose e dannose. Oggi per fortuna, alla fine, pochi danni e solo tanta apprensione.