Porta a porta seconda fase, ritardi e incertezze

Hanno letto: 275

L’assessore Paolo Mandracchia fa sapere di non aver cambiato alcuna data rispetto il tempo di avvio del servizio di porta a porta previsto per oggi, martedì diciassette, anche in contrada Ferraro e Perriera e Fondo La Seta.

L’area di interesse è più estesa rispetto le zone del centro storico e lo stesso Mandracchia ammette qualche ritardo da parte delle ditte Bono-Sea che nelle ultime ore stanno procedendo veloci per ritirare i cassonetti dalle strade che saranno interessate dal nuovo sistema di raccolta differenziata.

Si prevede, ci vorrà tutta la settimana per assestare e far partire definitivamente il servizio che interessa un numero di utenze molto più numeroso rispetto il timido avvio in centro che coinvolge un’utenza più ristretta.

Questa seconda fase, potrà realmente fornire i dati reali del numero di cittadini che si sono attenuti alle nuove regole.  Intanto, nei due punti di distribuzione, all’isola ecologica di contrada Perriera e negli uffici dell’ex mattatoio, continuano le code dei cittadini per il ritiro del kit per la differenziata. Mentre molte attività commerciali che dovevano ricevere i contenitori, lamentano di non aver visto recapitarsi ancora il relativo kit di mastelli.