Primo giorno di scuola e primi problemi, mancano due aule alla Rossi e i genitori protestano (Video)

3897

Avrebbero dovuto essere pronte all’inizio dell’anno scolastico, ma così non e’ stato e la mancanza di due aule ha comportato un inizio delle lezioni turbolento all’istituto comprensivo “Mariano Rossi” di Sciacca.

A seguito delle disposizioni anti Covid e dunque del rispetto del distanziamento anche in classe, lo scorso anno scolastico l’istituto si e’ ritrovato con due classi in meno. L’Ufficio Tecnico comunale si era adoperato con la progettazione e il reperimento delle risorse per la realizzazione delle aule tramite un progetto PON. Risorse rintracciate, ma aule non ancora realizzate e pertanto, come ha spiegato oggi il dirigente scolastico Paola Triolo, si e’ dovuto fare ricorso a spazi alternativi. Anche lo scorso anno era stato così e alcuni bimbi dell’infanzia hanno trascorso gran parte dell’anno scolastico nello spazio adattato alla situazione.

L’aula magna anche quest’anno così con alcune barriere in compensato e’ diventata un’aula suppletiva che oggi però ha provocato le proteste dei genitori della classe di quinta del primo ciclo che dopo le rimostranze hanno deciso di non svolgere le lezioni in quel contesto. Bimbi e genitori così stamattina fuori della scuola.

La dirigente ha così disposto un cambio tra le classi destinate all’aula alternativa. Soltanto dopo la scelta della dirigente, i genitori degli alunni della classe in questione hanno permesso che i propri figli entrassero nell’istituto.