Pubblicato il bando per i lavori di consolidamento del ponte Cansalamone, il M5S: “Iter avviato, nessuno lo interrompa”

Hanno letto: 281

Il M5S informa la cittadinanza che è stato pubblicato, finalmente, il bando per la progettazione e direzione dei lavori per il consolidamento del viadotto Cansalamone.

Con Avviso di gara dello scorso 07 agosto 2019 sul sito del Commissario di Governo contro il dissesto idrogeologico nella Regione Siciliana è stato pubblicato il bando per l’affidamento dei servizi relativi alla progettazione definitiva ed esecutiva, direzione dei lavori, coordinamento della sicurezza e direzione dei lavori dell’intervento di consolidamento strutturale del viadotto “Cansalamone”, che ammontano a 277.573,81€ comprensive di ulteriori indagini strutturali e geologiche.

L’intervento ipotizzato dal Genio Civile di Agrigento, che modifica il precedente progetto preliminare del 2015, prevede i seguenti lavori:

  • Consolidamento delle fondazioni e dei fusti delle pile n. 6, 7 e 8;
  • Interventi sui cordoli di coronamento degli impalcati e ripristino freni sismici sulla spalla n.1;
  • Rifacimento piastra di appoggio in neoprene (ove mancante);
  • Sostituzione della trave in c.a.p. nella campata 7;
  • Realizzazione delle selle di appoggio in acciaio;
  • Sistemazioni idrauliche, rifacimento dei giunti e opere di finitura.

L’appalto, i cui lavori ammontano a 1.853.666,68 €, prevede l’aggiudicazione in base al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo. In particolare si attribuiranno 30 punti all’offerta economica e 70 punti a quella tecnica valorizzando in tal modo, come richiesto durante la nostra interlocuzione con il Commissario, le soluzioni tecniche che nell’ambito dell’importo finanziato massimizzano la sicurezza strutturale e infrastrutturale del viadotto, nonché la durabilità e la manutenibilità delle opere.

Il bando di gara scadrà il 18 settembre e i tempi per la realizzazione del servizio prevedono in totale 140 gg, di cui 70gg per la redazione del piano di indagine e le relative prove e 70gg per la redazione del progetto definitivo ed esecutivo. Ipotizzando che la procedura di gara si svolga in 4 mesi e che 60gg siano necessari per la definitiva stipula del contratto, è ipotizzabile che a distanza di 1 anno da oggi sia disponibile il progetto esecutivo di consolidamento del viadotto.

“Se l’amministrazione Valenti – sottolinea in una nota il Movimento – non avesse perduto un anno di tempo (già ad agosto del 2018, infatti, il Commissario Croce era pronto a pubblicare il bando ma era stato stoppato dal Comune di Sciacca) cercando soluzioni fantasiose e impraticabili (tra cui quella dell’apertura temporanea del Ponte), oggi disporremmo di un progetto cantierabile e una proposta seria e sicura. Ma coi se e coi ma non andremo mai avanti. Oggi siamo invece soddisfatti che le cose si siano finalmente sbloccate e che stiano andando nella direzione giusta per la messa in sicurezza “definitiva” del Ponte Cansalamone e la sua, speriamo celere, riapertura. E di questo ringraziamo il Commissario di Governo contro il dissesto idrogeologico nella Regione Siciliana per la serietà dimostrata e per aver accolto i nostri suggerimenti”.