Quattro persone in ospedale avvelenate da Mandragora, una ricoverata in Rianimazione a Sciacca

18149

Avvelenati da mandragora finiscono in ospedale una, addirittura, in Rianimazione al Giovanni Paolo II di Sciacca. Si tratta di due ultrasessantenni e due quarantenni che hanno mangiato mandragola, pianta che presenta un alto grado di tossicità. L’avrebbero raccolta scambiandola per verdura.   Sono stati ricoverati all’ospedale Barone Lombardo di Canicattì e per una donna si è reso necessario il trasferimento in Rianimazione al Giovanni Paolo II di Sciacca. I quattro presentavano evidenti segni di intossicazione e allucinazioni.