Raccolta differenziata: Contessa Entellina al 1° posto in Sicilia, Ribera al 6°. Sciacca soltanto al 161° posto

1382

È Contessa Entellina il comune più virtuoso in Sicilia dal punto di vista della raccolta differenziata. Il comune in provincia di Palermo ha superato addirittura la soglia del 90%. È quanto si evince dal rapporto quadrimestrale pubblicato dall’ufficio speciale per il monitoraggio e l’incremento della raccolta differenziata della Presidenza della Regione siciliana. Riguarda la media dei primi quattro mesi dell’anno. Contessa Entellina è un piccolo comune, con i suoi 1744 abitanti. È Ribera, invece, il primo tra i comuni più grandi, e il primo della provincia di Agrigento. Nel comune crispino la differenziata ha toccato quota 79,26%. Subito dietro c’è Calamonaci, al 78,6%. Sedicesimo posto per Santa Margherita di Belice, col 72,7%, diciannovesimo per Sambuca di Sicilia col 71,5%, trentesimo per Montevago, col 67,5%, trentesimo per Montevago col 67,7%. Menfi si ferma al 36° posto, col suo 64,5%. Staccate Villafranca col 59%, Bivona con 57% e Caltabellotta col 54%. Sciacca occupa la non certo invidiabile 161^ posizione, con appena il 31,7% di raccolta differenziata, media che scaturisce da una tendenza assolutamente altalenante: il 32% a gennaio, il 33% a febbraio, per poi scendere al 30% sia a marzo, sia ad aprile. E si sa che i dati parziali del mese di luglio piazzano Sciacca appena al 27%, quindi il prossimo report sarà ancora più deprimente. Insomma: bisogna fare molto di più sul piano della sensibilizzazione, mentre evidentemente non sta funzionando del tutto il sistema della raccolta differenziata multimateriale. Un dato che induce ancora una volta a riflettere, mentre a Castelvetrano e Campobello di Mazara la differenziata è quasi inesistente. Si salva un po’ Partanna, con il 40%. Soddisfatto per il risultato del suo comune il sindaco di Ribera Carmelo Pace: “Sono anche preoccupato – ha detto – perché con i problemi attuali (Sogeir in liquidazione, debiti con la SAM, centro di compostaggio e discarica che funziona a singhiozzo) questa percentuale rischia di abbassarsi”.