Riapertura alla pesca di un tratto di mare a ovest del porto di Sciacca, il ministro Bellanova:”Seguirò personalmente la questione e visiterò la marineria”

329

Si è tenuto ieri sera, a Palermo, un incontro tra il ministro delle Politiche Agricole con delega alla pesca, Teresa Bellanova, e i rappresentanti delle otto marinerie siciliane. Tema dell’incontro, l’installazione, a bordo, di telecamere finalizzata al controllo spasmodico delle attività di pesca così come previsto dal nuovo regolamento comunitario in discussione in queste settimane a Bruxelles.

Nel corso dell’incontro, al ministro Bellanova è stato anche chiesto un intervento forte da parte del Governo, unitamente ai componenti italiani della commissione pesca europea, al fine di scongiurare l’applicazione dell’ennesimo regolamento comunitario vessatorio. Il Ministro ha affermato di avere già incontrato il commissario europeo Sinkevicius e che comunque sta seguendo la questione insieme alla delegazione parlamentare italiana e alle organizzazioni di categoria.
Per quanto riguarda Sciacca, il Ministro ha preso l’ impegno di seguire la questione che attiene alla riapertura alla pesca di un tratto di mare a ovest del porto. Tratto di mare chiuso, a seguito di un piano di gestione regionale e il cui fascicolo per la riapertura si trova al vaglio del Ministero delle Politiche Agricole. Durante un’altra riunione, da poco conclusasi, inoltre, alla quale erano presenti il senatore Davide Faraone, l’onorevole Luca Sammartino, l’onorevole Pullara e i rappresentanti delle marinerie di Sciacca, Licata e Porto Empedocle, l’onorevole Nuccio Cusumano ha chiesto e ottenuto dal ministro Bellanova l’impegno di visitare la marineria di Sciacca e le aziende del comparto agricolo e della pesca di Sciacca e della zona. Il Ministro, in conclusione, ha detto che convocherà, al più presto, a Roma, un tavolo di concertazione alla presenza dei rappresentanti di categoria ma anche di rappresentanti diretti delle varie marinerie.