“Rubò l’auto a un uomo che chiedeva l’elemosina davanti a un supermercato di Sciacca”, al processo chiede la messa alla prova

1357

Meno di tre mesi fa è stata fermata dagli agenti del commissariato di polizia di Sciacca al termine di un inseguimento perchè, dopo avere rubato l’auto a un uomo che chiedeva l’elemosina davanti a un supermercato di contrada Perriera, era arrivata alle porte di Sambuca e con una guida pericolosa per la circolazione stradale, finendo fuori strada dopo avere sorpassato alcune vetture. E’ iniziato il processo, al Tribunale di Sciacca, a carico di Marta Svivkova, di 43 anni, slovacca residente a Sciacca, e il suo difensore, l’avvocato Rino Ciancimino, ha chiesto la messa alla prova, l’affidamento all’ufficio di esecuzione penale esterna della donna per svolgere un lavoro di pubblica utilità. Deciderà il giudice. La donna risponde di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Attualmente è sottoposta all’obbligo di dimora a Sciacca.