“Sbarchi di umanità”, presentazione a Sciacca del libro di Nastasi e Cacciatore

1173

“Sbarchi di umanità. Lampedusa: un contributo mediterraneo alla teologia dai poveri”.
Sabato 11 dicembre, alle 19, nei locali del salone della chiesa del Carmine di Sciacca, verrà presentato il libro “Sbarchi di umanità. Lampedusa: un contributo mediterraneo alla teologia dai poveri” di Alfonso Cacciatore e Stefano Nastasi.
L’originalità del volume sta nell’aver intravisto nella cronaca ormai quotidiana degli sbarchi un “segno dei tempi”, una dimensione che supera di gran misura il dato circoscritto. A partire dall’esperienza di una piccola isola confrontata con gli effetti e le tragedie di un movimento epocale, la riflessione si amplia alla lettura di un fenomeno che ormai da un trentennio interessa in maniera diretta Lampedusa, in diversa proporzione Linosa, Agrigento, la Sicilia. Il testo fluisce modulandosi tra due diversi registri. Inizia dalla narrazione in chiave teologica dell’esperienza pastorale di don Stefano Nastasi, parroco di Lampedusa dal 2007 al 2013, fino al terribile naufragio del 3 ottobre, e si sviluppa successivamente nella riflessione di Alfonso Cacciatore sul significato di questi eventi che, li legge, nell’alveo della categoria conciliare di pastoralità, come “segno dei tempi, tra storia e Regno di Dio”, un vero e proprio locus attestante per la teologia.