Triplicate a Sciacca le richieste di aiuto alla Cartitas, Sciortino: “Molte famiglie non riescono ad assicurare cibo ai bambini” (Intervista)

1860

Luciano Sciortino responsabile della Caritas parrocchiale della Perriera, parla di richieste triplicate, negli ultimi giorni, da parte di famiglie che non riescono a reperire generi alimentari e che si rivolgono alla sua struttura. L’emergenza Coronavirus come è ormai palese sta causando, anche a Sciacca, un’emergenza economica.

Si moltiplicano, in particolare, le richieste alle strutture in convenzione con il Banco Alimentare.

Il Comune di Sciacca, nei giorni scorsi, ha avviato la raccolta fondi denominata “Diamo una mano alle famiglie in difficoltà”, promossa dal Comune di Sciacca assieme ai Pediatri, ai Farmacisti, alla Protezione Civile. L’iniziativa si aggiunge ad altre messe in campo dall’Istituzione comunale con la collaborazione delle associazioni di volontariato a sostegno delle famiglie, degli anziani e di quanti si trovino in difficoltà.

Con l’attivazione dell’IBAN, del conto corrente bancario, parte la raccolta fondi per rispondere alla richiesta d’aiuto di famiglie che, per problemi economici, non possono acquistare prodotti per neonati e bambini come: latte in polvere, soluzione reidratante, spray nasale cortisonico, tachipirina, disinfettanti galenici, omogeneizzati e pannolini.

L’IBAN per le donazioni è il seguente:

IT 60 M 02008 83175 000105889839

Intestato a:

MICHELE BACCHI  

Nella causale va essere scritto:

COVID-19 DONAZIONE PRO BIMBI    

Il sindaco Francesca Valenti e l’assessore alle Politiche Sociali Gisella Mondino si appellano “alla sensibilità di tutti e al cuore dei saccensi che in questi giorni si sta dimostrando grande e sta battendo forte. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. Chi può dia una mano a chi, in questo momento difficilissimo, ha un estremo bisogno”.