Un militare di Sciacca, Lorenzo Alba, soccorre e salva un uomo colto da malore nella stazione metropolitana di Roma, encomio solenne

Hanno letto: 3211

Il generale di Corpo d’Armata, Rosario Castellano, Comandante delle Forze Operative Sud, nel corso della visita ai militari dell’Esercito impegnati nell’operazione Strade Sicure, inquadrati nel Raggruppamento Lazio – Abruzzo a guida Brigata Alpina “Julia”, ha consegnato l’Encomio Solenne al Caporal Maggiore Capo Lorenzo Alba, di 40 anni, di Sciacca.

Il graduato, effettivo al 9° reggimento Alpini, il 2 luglio durante lo svolgimento del servizio nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure” presso la stazione metropolitana di Castro Pretorio in Roma, ha visto un uomo accasciato al suolo colto da malore e prontamente lo ha soccorso. Il Caporal Maggiore Alba, notando il volto cianotico dell’individuo e rilevando l’interruzione della respirazione, si è adoperato senza indugio praticando la rianimazione cardiopolmonare anche con l’ausilio del vicino defibrillatore automatico, fino all’arrivo sul posto del personale sanitario, che lo ha portato in codice rosso al policlinico Umberto I. In tale circostanza è emersa la preparazione professionale, la versatilità e il sangue freddo del graduato che ha reso possibile il salvataggio di una vita umana.  L’Esercito Italiano conduce l’Operazione “Strade Sicure”, su territorio nazionale, ininterrottamente dal 4 agosto 2008. I militari in servizio nell’Operazione “Strade Sicure”, qualificati come Agenti di Pubblica Sicurezza, seguono uno speciale iter addestrativo, teorico-pratico, tale da garantire una pronta risposta operativa alle varie attivazioni e sempre adeguata alle circostanze”.  Le Truppe Alpine, inoltre forniscono un consistente numero di uomini e mezzi anche a Roma dove la richiesta di uomini e sicurezza è maggiore. Il militare di Sciacca ha operato con grande professionalità e con coraggio.

Nella foto, la consegna dell’encomio solenne