Un nuovo centro aggregativo diurno per diversamente abili aperto a Sciacca, gestito dalla cooperativa Arcobaleno

987

Un centro diurno per favorire l’inclusione, la socializzazione, il recupero di uomini e donne diversamente abili. È stato aperto ed è in piena attività a Sciacca nella sede della cooperativa Arcobaleno che si è aggiudicata il servizio finanziato nell’ambito della legge 328.

Il centro accoglie per tre ore al giorno e per cinque giorni 11 persone indicate dal Centro Salute Mentale. Sono coinvolte quotidianamente in diverse attività quali la musicoterapia, l’arteterapia, laboratori di cucina, con esperti del settore. L’iniziativa è del Comune di Sciacca, in collaborazione con il Centro di Salute Mentale e la Neuropsichiatria.  

L’assessore alle Politiche Sociali Gisella Mondino e le assistenti sociali del Comune Salvina Cortese e Tonina Vaccaro hanno fatto visita alla struttura, incontrando il personale e i cittadini che usufruiscono del servizio di un progetto che è stato denominato “Il giardino”. Un servizio ritenuto utile e del quale sono stati riscontrati importanti risultati