Verso il Carnevale settembrino: non era facile, ma si è riusciti a farlo coincidere con l’inizio dell’anno scolastico

2704

Si avvicina l’Anteprima Carnevale di Sciacca, quello che doveva essere un evento estivo (e probabilmente lo sarà ma solo dal punto di vista meteorologico) ma che, di slittamento in slittamento, ha finito per collocarsi nella prima decade di settembre. Con la conseguenza che l’ultimo giorno di manifestazione coinciderà con la vigilia dell’inizio del nuovo anno scolastico. L’evento ufficialmente è previsto dal 7 al 9 settembre. Ma il 10 si torna in classe. Hanno già fatto sapere che questa sarà la data di inizio delle lezioni l’istituto “Fazello” (che comprende il Liceo Classico omonimo e l’Artistico “Bonachia”) e il “Dante Alighieri” (che gestisce le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria, ossia la media Scaturro). In attesa di conoscere la data di inizio delle altre scuole (lezioni che non inizieranno più tardi del 12 settembre) quello che viene fuori è l’ennesimo conflitto tra la storica festa saccense e il mondo della pubblica istruzione. Conflitto che nel periodo canonico della manifestazione in maschera registra assenze in massa, a cui si rimedia con la tradizionale disinfestazione dei locali scolastici. Un’anteprima Carnevale attaccata all’inizio delle lezioni del nuovo anno scolastico forse sarebbe stata evitabile. In ogni caso ormai tutto è pronto. E a parte il “clima” sociale nel quale si inquadra l’approdo di questa festa, che sembra vedere diffusi un po di dubbi tra la popolazione saccense che, c’è da esserne certi, spariranno il giorno stesso dell’inizio della festa, dirigenti scolastici, insegnanti e famiglie si domandano se davvero non sarebbe stato meglio evitare tutto questo. Insomma, parafrasando la Gialappa’s: non era facile, ma si è riusciti a far coincidere perfino il Carnevale estivo con l’inizio delle lezioni.