“Corde tese e passi”, le opere recenti dell’artista Franco Gulino in mostra al Museo Regionale d’arte moderna di Palermo

664

Sarà possibile ammirare le opere dell’ultimo biennio dell’artista saccense Franco Accursio Gulino nell’ambito della mostra a cura della Fondazione Orestiadi, Gibellina dal 7 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020 al Museo regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo, Palazzo Belmonte Riso. La personale dal titolo “Corde tese e passi” .

La mostra raccoglie le opere recenti dell’artista. Di lui e della sua mostra scrive Valentina Di Miceli: “Franco è un artista che non sa vivere se non tramontando, poiché è in continua transizione, così come dovrebbe essere ogni uomo, e, più che mai, ogni artista.

Di notte, quando il sole accecante di Sciacca si spegne, si accende la luce del suo studio ricolmo di opere di ogni tipo, un horror vacui spiazzante, sintomo di un’infaticabile ricerca, di una sperimentazione continua che rende la sua opera viva, attuale, pulsante sempre. Non c’è spazio qui per fermarsi, non ci sono sedie o divani, ma solo un tavolo da lavoro e gli strumenti del mestiere, e poi una folla caotica di sguardi, gesti, luci, ombre, scimmie antropomorfe, isole, ponti, passi, parole, barche alate, che vengono fuori con tutta la loro forza cromatica e materica da supporti di fortuna, recuperati dalla strada, dai saldi del Black Friday, dal consumismo delirante che riempie le nostre città di immagini e immondizia. La ricerca comincia proprio col recupero di cartelloni pubblicitari, banner, tavole di legno levigate dal mare, pezzi di imbarcazioni dal cimitero di barche di Sciacca, tutti oggetti che hanno avuto un proprio vissuto, più o meno di “spessore”, di cui portano impressi i segni, un messaggio pubblicitario come una tragedia umana”.