Intercultura, settimana di scambio 2017

2292

La breve cerimonia ha segnato il momento culminante della Settimana di Scambio 2017 organizzata dai volontari del Centro Locale di Sciacca di AFS Intercultura coordinati da Carmela Scimé, responsabile di questo progetto, da Maria Dimino e Lina Bellanca.

Dal 12 marzo, ai sei ragazzi studenti stranieri Claire, Liuyi, Pize, Rie, Senem e Sofia, che già frequentano un anno scolastico presso le scuole saccensi, si sono aggiunti otto partecipanti alla Settimana di Scambio provenienti da varie città italiane dove sono ospitati da famiglie locali: il ceco Fanda da Ladispoli è stato accolto dalla famiglia Di Giovanna a Montevago e la rumena Maria da Roma dai Gennusa a Santa Margherita. Le famiglie saccensi Bivona e Catanzaro hanno ospitato la egiziana Shudy da Varesee la russa Anna da Conegliano. A Ribera la giapponese Mirena da Reggio Emilia, la brasiliana Giulia da Napoli, la paraguayana Kiara da Cesena, e la tailandese WaWa da Rovigo, sono state accolte rispettivamente dai Gambino, Pumilia, Sferra e Vullo.

Densa la settimana di questi quattordici studenti che hanno condiviso attività interculturali con le classi seconde e con il trienno turistico dell’IISS “F. Crispi” di Ribera, e con alcune classi del Liceo Classico “T. Fazello” di Sciacca.

A Ribera i ragazzi, sempre molto interessati e curiosi, hanno visitato il castello di Poggio Diana e degustato le ottime arance e le spremute freschissime presso l’azienda agrumicola di Paolo Ganduscio. A Sciacca, oltre a visitare la città, hanno messo le mani in pasta: hanno provato a lavorare l’argilla sotto la guida sapiente del ceramista Liborio Palmeri.

I ragazzi hanno anche ammirato il duomo di Monreale, la Cappella Palatina ed il teatro Massimo a Palermo. Inoltre gli studenti della IV C turistico del “Crispi” e la diplomata dell’istituto, Anna Petralia, li hanno guidati nella visita della Valle dei Templi, al Farm cultural Park e alla biblioteca Barone Mendola di Favara. Al castello chiaramontano di Favara i giovani della Cooperativa “Ra Fenice K Tourism”, attraverso un’azione scenica, hanno raccontato la storia del castello.
Shahad Ammar, detta Shudy, 16 anni, egiziana, è stata poi la vincitrice della maratona fotografica “La mia settimana in Sicilia” ed è stato il sindaco di Ribera Carmelo Pace e  Antonella Triolo, dirigente dell’IISS F Crispi di Ribera, a consegnare a Shudy un piatto del ceramista Salvatore Sabella.