Rimodulazione proventi posta di soggiorno: Mizzica si schiera a sostegno di Sino Caracappa

2082

Sta suscitando scalpore, la decisione di Sino Caracappa, patron dello Sciacca Film Fest e del Letterando In Fest di celebrare le ultime edizioni delle due manifestazioni.

Sono tanti i saccensi che stanno esprimendo il loro rammarico per la decisione di Caracappa dettata dal disinteresse delle istituzioni verso le manifestazioni in questi anni.

Oggi anche il gruppo politico Mizzica prende posizione con una nota stampa schierandosi a sostegno dell’organizzatore dei due festival: “Apprendiamo – scrive Mizzica con rammarico (ma non con stupore) le parole del patron del Letterando In Fest e dello Sciacca Film Fest, Sino Caracappa, circa la sua decisione di concludere qui la storia dei due importanti eventi culturali. Lo apprendiamo non con stupore perché in questa città spesso si è preferito puntare su altro, con altre logiche, rispetto alla valorizzazione ed al supporto attivo ad eventi che hanno saputo dimostrare, con la loro storia pluriennale e con i tanti riconoscimenti su scala internazionale, di essere eccellenza e di poter generare opportunità culturali ed economiche per il territorio. Località come Marzamemi, frazione di Pachino, solo per citare un esempio qui in Sicilia, hanno costruito il loro tessuto economico e turistico proprio intorno ad un festival del Cinema nato 17 anni fa”.

Mizzica che in questa competizione elettorale si è presentata con un proprio candidato e con due liste ottenendo l’elezione di Fabio termine in con siglio comunale così propongono: ” Indipendentemente da chi andrà al governo, dall’indomani mattina ci sarà sul tavolo dell’amministrazione la proposta di Mizzica per la rimodulazione dei proventi dell’imposta di soggiorno, che va proprio nella direzione di canalizzare e standardizzare le risorse per sostenere questi eventi e queste realtà in modo meritocratico, programmatico e attraverso un’attenta analisi dei vantaggi che il territorio può trarne”. 

Mizzica inoltre, si mette a disposizione per queste due edizioni con il proprio gruppo per aiutare e supportare “apertamente e attivamente, con le proprie capacità, competenze ed entusiasmo, questi due eventi culturali per noi fondamentali, indipendentemente da chi governi la città”.