Sciacca, sottoscritto un accordo per gli interventi di restauro e valorizzazione culturale delle opere d’arte dell’Istituto Bonachia

Hanno letto: 442

E’ stato sottoscritto oggi un protocollo d’intesa tra il commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale di Agrigento Girolamo Alberto Di Pisa, il soprintendente ai beni culturali e ambientali di Agrigento Michele Benfari, il direttore dei beni culturali ecclesiastici della Arcidiocesi di Agrigento Giuseppe Pontillo e il dirigente scolastico del Liceo Artistico di Sciacca “Bonachia” Giovanna Pisano, al fine di realizzare interventi di valorizzazione culturale e scientifica del patrimonio culturale della provincia e percorsi di restauro e valorizzazione delle opere d’arte del Liceo Artistico di Sciacca.

L’accordo prevede la realizzazione di un percorso di laboratori di restauro anche a cantiere aperto con la partecipazioni attiva degli studenti dell’istituto “Bonachia”, al fine di promuovere lo studio, l’analisi dello stato di conservazione e la tutela dei manufatti storico-artistici e storico-architettonici presenti al liceo artistico di Sciacca e delle altre opere d’arte site all’interno delle chiese della provincia di Agrigento, con particolare attenzione alle pale d’altare che si trovano nella chiesa della Badia Grande di Sciacca. Quest’ultima attività verrà svolta in collaborazione con il personale specialistico della Curia Arcivescovile e sarà coordinata dallo storico dell’arte e dal referente del laboratorio di restauro della Soprintendenza di Agrigento.

Il protocollo regolamenta anche il prestito delle tre opere in maiolica custodite all’interno del liceo artistico di Sciacca richiesto dalla Soprintendenza al Libero Consorzio Comunale di Agrigento e il prestito di tre specifici pannelli: Sant’Antonio Abate del sec. XVIII (provenienza presunta Chiesa della Madonna degli Infermi non più esistente) Armigero del sec. XVII (provenienza presunta Chiesa di San Giorgio non più esistente) e una porzione di pavimento.
Il prestito è finalizzato alla realizzazione della prossima apertura della Galleria museale “Fazello” di Sciacca a gestione pubblica.