16.5 C
Comune di Sciacca

Ancora sanzioni a chi abbandona i rifiuti ad Agrigento mentre Sciacca chiede preventivi per le telecamere

Pubblicato:

Anche le ultime immagini riprese dalle telecamere per la lotta all’abbandono di rifiuti saranno trasmesse alla Procura della Repubblica che provvederà alla individuazione dei trasgressori beccati ad abbandonare sacchetti di spazzatura e ingombranti nel territorio comunale di Agrigento.

Il 10 ottobre 2023 è entrata in vigore la legge 137/2023 che stabilisce l’applicazione di un’ammenda penale – e non più di una sanzione amministrativa – nel caso di abbandono rifiuti “…chiunque compia abbandono di rifiuti è punito con ammenda da mille a 10mila euro, la pena è aumentata sino al doppio se l’abbandono riguarda rifiuti pericolosi”.

Oltre alla ammenda penale, dovranno sostenere il costo delle operazioni di rimozione dei rifiuti e ripristino dei luoghi.

La “fototrappola” è certamente uno strumento efficace per contrastare l’odioso fenomeno dell’abbandono di rifiuti e, per questo motivo, il Comune di Agrigento provvedera’ a rinnovare il contratto con la ditta che fornisce il servizio.

Le fotocamere mobili installate eseguono una sequenza di 60 foto jpg in meno di 1 minuto, rilevano un movimento e leggono le targhe delle auto di giorno e di notte.

Mentre Agrigento sta gia’ operando la sua lotta agli incivili, Sciacca cerca di attrezzarsi potenziando i controlli acquisendo preventivi per l’acquisto di telecamere mobili. Il Comune ha chiesto in particolare, un preventivo per due telecamere mobili “e-killer” e nei prossimi mesi si dotera’ dei dispositivi che permettono di passare immediatamente alle sanzioni.

Articoli correlati

Articoli Recenti

spot_img