Tenta il suicidio bevendo candeggina all’ufficio solidarietà sociale

1803

Si stava per consumare un dramma del disagio economico, questa mattina, a Castelvetrano dove un 56enne del posto si è recato all’ufficio solidarietà sociale che si trova nella stessa struttura “Informagiovani”  per chiedere un contributo economico per via delle sue precarie condizioni economiche.

Sentendosi rispondere negativamente dall’operatore che non vi era possibilità alcuna di erogare immediatamente fondi a suo favore, ha lasciato sconvolto l’ufficio ripresentandosi pochi minuti dopo con una confezione di candeggina che ha poi iniziato a bere.

L’uomo è stato subito dopo colto da malore ed è stato soccorso e trasportato d’urgenza all’ospedale di Castelvetrano per le cure del caso. L’uomo non sarebbe in pericolo di vita.
A quanto pare, non si tratterebbe neanche della prima volta che il 56enne tenterebbe il suicidio.