Il Tribunale dei Diritti del Malato dona montascale ad una ragazza in sedia a rotelle

608
Il TDM di Castelvetrano ha raccolto la richiesta di aiuto di  Franca Maimone, mamma
di una ragazza affetta da una patologia e per questo costretta a spostarsi in sedia a rotelle. Il genitore aveva già avanzato la richiesta di un montascale per la propria abitazione per permettere alla ragazzina una mobilità più agevole rispetto l’ubicazione sita al primo piano di una palazzina a Castelvetrano, a varie istituzioni senza ricevere alcuna risposta.

Dopo la segnalazione pervenuta al TDM quest’ultimo si è mobilitato per raccogliere la somma e aiutare la famiglia riuscendo ad acquistare il dispositivo che ieri è stato predisposto nell’abitazione.

Per poter finanziare il montascale, il Tdm si è adoperato organizzando due spettacoli di beneficenza presso il teatro Selinus, dove gli alunni degli istituti superiori la mattina, e la cittadinanza la stessa sera, hanno risposto con grande partecipazione alla raccolta fondi per la piccola Vanessa.

” Finalmente oggi, Vanessa – ha detto Serena Navetta, presidente del Tdm di Castelvetrano – non è più prigioniera delle sue 4 mura di casa. Adesso può scendere e salire le scale senza paura di cadere dalle braccia del suo papà. Può andare a scuola, può uscire senza l’ impedimento delle barriere architettoniche”.

“Complimenti a Serena – ha commento invece Lilla Piazza, presidente del Tdm di Sciacca –  auguri a Vanessa e alla sua famiglia. In questa bellissima storia di solidarieta’ e generosita’ ,bisogna però fare un’ amara considerazione, siamo in un paese dove i diritti del malato sono disattesi e bisogna ricorrere alla generosità della collettività per bisogni primari”.

(Nella foto, la mamma di Vanessa)