Inaugurato a Siculiana “Lo sposalizio benedetto”

766

Con una rievocazione storica è stata inaugurato, a Siculiana, il nuovo percorso storico-turistico intitolato “Lo sposalizio benedetto: Costanza e Brancaleone Doria”, il sindaco: ‘”Le nostre radici per un turismo di qualità”

Come un borgo incantato illuminato da fiaccole, con tanto di sbandieratori di Caccamo e rullo di tamburi, sono tornati a raccontarci la loro storia d’amore Costanza e Brancaleone Doria. La sera del 23 luglio una sfilata storica si è snodata per i vicoli del centro di Siculiana, ogni angolo ha ripercorso l’incontro che ha cambiato le sorti di questo luogo, rendendolo magico e propiziatorio: “Siculiana Città degli Sposi. Rievocazione storica: lo Sposalizio Benedetto di Costanza e Brancaleone Doria”. Diversi i momenti sul palco, uno di danze medievali, a cura di Aurelia Lalicata e i danzatori dell’Ads La Danza di Sciacca, una performance teatrale di Giovanni Moscato, Annagrazia Montalbano e Camillo Mascolino che hanno ripercorso l’incontro sotto la torre dell’Orologio a Piazza Umberto I illuminata d’amore rosa.

Con gli sbandieratori in testa al ritmo delle percussioni, è partito il corteo che ha attraversato Siculiana. “Partire dalla storia per un progetto di rigenerazione culturale che si affianca al progetto di rigenerazione urbana in atto – afferma il sindaco di Siculiana Peppe Zambito – le nostre radici ci proiettano nel futuro e diventano le basi per un turismo esperienziale e di qualità.”

Delle vere e proprie stazioni da seguire per scendere scalini, girare angoli e trovare paesaggi inattesi. Il centro storico, ovvero il borgo di kalat, adesso è una rete, un incrocio di arte e bellezza. Ogni sera è possibile partecipare all’Agorà dell’Arte, dove musei, palazzi nobiliari, spazi espositivi e giardini aprono le porte per mostre e installazioni, sotto di file di luci soffuse, accoglienza unica, un’atmosfera che pacifica occhi e anima, persino sapori e altre scoperte buone.