Inchiesta scuote Roccamena, indagato l’ex sindaco

508

Istigazione alla corruzione: e’ l’ipotesi di reato contestato dalla Procura della Repubblica di Termini Imerese ad amministratori di Roccamena e funzionari.

L’inchiesta, coordinata dal procuratore Ambrogio Cartosio e dal sostituto Lorenza Turnaturi, ruota attorno alla ristrutturazione, avvenuta nel 2018, della piazzetta compresa fra via Roma e via Umberto I.

Gli indagati sono Tommaso Ciaccio, oggi presidente del consiglio comunale ed allora sindaco di Roccamena, Damiano Civiletto, ex assessore, dimessosi il 30 gennaio del 2018; Francesco Foto, impiegato dell’ufficio Lavori pubblici del Comune; Massimo Verga, allora responsabile del Settore tecnico; Pietro Spataro, titolare della “Rinnovamento di Spataro Pietro sas”.

Secondo l’accusa, gli indagati avrebbero dapprima esercitato delle pressioni e poi offerto del denaro ad un impiegato dell’ufficio tecnico comunale, nominato responsabile unico del procedimento e direttore del cantiere.