La Scala dei Turchi si sta sgretolando, l’associazione MareAmico: ” Logorata anche dai turisti”

Hanno letto: 40

Lʼassociazione ambientalista MareAmico lancia lʼallarme: “Ormai sono anni che documentiamo lʼabbandono di questo luogo candidato a patrimonio dellʼUnesco”.

La Scala dei Turchi si sta sciogliendo come neve al sole. Stanno cadendo centinaia di massi, a causa del maltempo dei giorni scorsi, con conseguenti rischi per i tanti turisti che arrivano per ammirare questo meraviglioso scorcio che costeggia il litorale agrigentino. “L’eccessiva cementificazione tutto intorno ha modificato il normale deflusso delle acque meteoriche e poi l’esagerata frequentazione dei luoghi ha fatto il resto”, spiega l’associazione ambientalista MareAmico. “I detriti di marna – denuncia l’associazione – sono collassati sui gradoni naturali della maestosa scogliera di Realmonte. Anche i turisti hanno fatto la loro parte cospargendosi, ogni estate, di marna bianca. La Scala dei Turchi si sta logorando lentamente.
Prima o poi la natura si ribella e gli interventi sconsiderati dell’uomo e lo sfruttamento intenso del territorio non fanno sconti di sorta specie in una Regione come la Sicilia sfigurata, dalla costa all’entroterra, da interventi di urbanizzazione in contravvenzione alle normative vigenti”.