Prestiti fino 50 mila euro per i giovani che vogliono avviare un’attività nei propri Borghi in Sicilia, esulta Sambuca

2961

I giovani che vogliono intraprendere o ampliare un’attività nei propri Borghi in Sicilia potranno attingere ad un prestito fino a 50 mila euro senza garanzie o lungaggini burocratiche. L’ importante traguardo è stato raggiunto dall’Associazione dei borghi più belli d’Italia in Sicilia che ieri ha sottoscritto un protocollo d’intesa con l’Ente Nazionale per il Microcredito guidato dall’ex ministro Mario Baccini. I giovani che hanno intenzione di avviare o rafforzare un’attività imprenditoriale nei borghi siciliani potranno accedere al prestito che sarà erogato con procedure snelle e la garanzia dello Stato; le istanze saranno presentate direttamente ai sindaci. Ad annunciare l’ iniziativa è stato il presidente de I Borghi più belli d’Italia in Sicilia Salvatore Bartolotta. Alla sottoscrizione dell’atto nella sede dell’Enm a Roma oltre ai vertici dell’associazione erano presenti il vicepresidente nazionale Giuseppe Simone e i vicepresidenti regionali Fabio Venezia, sindaco di Troina, e Michelangelo Giansiracusa, sindaco di Ferla. Esulta il sindaco di Sambuca, Leo Ciaccio: “I giovani che vogliono intraprendere o ampliare un’attività nel Comune di Sambuca Sicilia – dice – potranno attingere ad un prestito fino a 50 mila euro senza garanzie o lungaggini burocratiche”. Nella foto, il sindaco, Leo Ciaccio, con l’assessore al Turismo, Giuseppe Cacioppo, al Teatro L’Idea.