Sindaci Menfi e Santa Margherita: “Conseguenze nefaste sull’agricoltura per la siccità, lo Stato ci aiuti”

il Sindaco di Menfi, Vincenzo Lotà, con una nota urgente indirizzata, fra gli altri, al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali ed al Presidente della Regione Siciliana, ha chiesto che, in ragione delle elevatissime temperature registrate in queste settimane, della perdurante e straordinaria ondata di siccità e delle loro nefaste conseguenze sul comparto vitivinicolo, agricolo e zootecnico, venga riconosciuto per la Provincia di Agrigento lo stato di Calamità Naturale e vengano poste immediatamente in essere tutte le azioni volte a sostenere economicamente, come previsto dalla vigente normativa, le aziende danneggiate dalle condizioni climatiche di queste settimane.

Alla richiesta del primo cittadino di Menfi, si è unita anche quella del sindaco di Santa Margherita, Franco Valenti che come il collega chiede lo stato di calamità per poter supportare le aziende del settore gravemente danneggiate dalle condizioni meteo che ne compromettono anche la loro stabilità economica.

“Le elevate temperature – ha commentato il sindaco Lotà –  stanno imperversando pesantemente su un territorio che, come è noto, ha nell’agricoltura di qualità la sua forza di propulsione economica. Riconoscere il grave disagio economico e sociale ed intervenire concretamente sono passaggi essenziali per sostenere le nostre comunità”.

Anche il primo cittadino di Santa Margherita chiede che: “Vengano poste in essere tutte le procedure atte al riconoscimento dello “stato di calamità naturale” con consequenziale richiesta di aiuti economici per il settore agricolo e zootecnico già particolarmente in crisi”.