Tombaroli nella notte a Eraclea Minoa, scavate più di cento buche

988

Ancora una volta i tombaroli tornano all’attacco nell’area archeologica di Eraclea Minoa. Una denuncia è stata fatta a carico di ignoti. Indagano i carabinieri della stazione di Cattolica Eraclea coordinati dal comando compagnia di Agrigento.

I carabinieri della stazione di Cattolica Eraclea, coordinati dal comando compagnia di Agrigento, ormai, da parecchi mesi, stanno effettuando numerosi controlli per cercare di risalire agli autori degli scavi che, verosimilmente effettuati di notte da alcuni tombaroli, fanno razzia di reperti archeologici a Eraclea Minoa. Questa volta sono state scoperte più di cento buche, alcune delle quali molto profonde. Una volta effettuata la scoperta, da parte del responsabile dell’area di Eraclea Minoa, è stata formalizzata una nuova denuncia a carico di ignoti raccolta dai carabinieri della stazione di Cattolica Eraclea. Non è stato ancora stabilito se i tombaroli quest’ultima volta, siano riusciti a trovare dei reperti archeologici. Nel maggio scorso, erano state rinvenute altre quaranta buche, uguali a queste ultime. E a fine febbraio erano stati trovati, invece, circa cento piccoli scavi clandestini. I carabinieri, adesso, dovranno stabilire se a compiere simili razzie siano sempre le stesse persone.