Atti sessuali a Menfi con una ragazzina, condanne confermate in appello per la madre e per altri 2 imputati

1911

E’ stata confermata oggi in appello la condanna a 8 anni di reclusione e 80 mila euro di multa nei confronti della madre della ragazzina minore di 14 anni che avrebbe subito atti sessuali a Menfi e Gibellina. Pene confermare anche per i menfitani Vito Campo, di 69 anni, a 6 anni di reclusione, e Calogero Friscia, di 25 anni, a 4 anni. La madre della ragazzina è in carcere, Campo ai domiciliari. Friscia è in carcere, ma per altro. La ragazzina, secondo l’accusa, sarebbe stata costretta a subire rapporti sessuali e la madre avrebbe favorito accompagnandola nei luoghi dove si consumavano gli incontri per somme che andavano dai 30 ai 200 euro. La madre della ragazzina è difesa dall’avvocato Antonino Sutera, gli altri due imputati dall’avvocato Calogero Lanzarone.