Da Menfi un appello per la donazione degli organi con la testimonianza di Francesca

Hanno letto: 505

Un tragitto di ben 1450 km, dalla Toscana a Montevago, fatto a piedi in compagnia della sua cagnolina diffondendo un messaggio importantissimo: Donare è vita. È l’esperienza vissuta da Francesca Ferraro, figlia di Montevaghesi che da anni vive in Toscana, e la sua cagnolina Dakota.

Francesca, amante dei viaggi e reduce dall’esperienza di aver percorso il cammino di Santiago insieme a Dakota, decide un giorno di andare a trovare la nonna in Sicilia, a piedi, insieme alla sua fedele compagna di viaggio. Ne parla con un amico, sportivo e donatore, e insieme pubblicizzano la sua iniziativa sui social. È così che un referente Aido, l’associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule, la contatta per affidargli una missione speciale: quella di portare in giro per l’Italia il messaggio importante che la donazione è vita. Una missione che porta a termine con successo.

Sabato 14 settembre alle ore 18, presso la biblioteca comunale di Menfi, Francesca e Dakota, insieme al presidente provinciale della sezione Aido di Agrigento, Antonio Lauricella, al vicepresidente regionale Aido, Salvatore Urso, e ad altre persone che hanno ricevuto organi, racconteranno la loro grande esperienza mettendo in evidenza l’importanza di donare.