Mafia, nel processo “Opuntia” assolti in appello e scarcerati i menfitani Gulotta e Mistretta

9498

Assolti in appello per non aver commesso il fatto dall’accusa di associazione mafiosa e scarcerati i menfitani Tommaso Gulotta, di 55 anni, e Matteo Mistretta, di 35 anni. La sentenza è stata emessa nella tarda mattinata di oggi dai giudici della terza sezione della Corte di Appello di Palermo.

Gulotta era stato condannato in primo grado a 15 anni di reclusione dal Tribunale di Sciacca e Mistretta a 13. Per i due circa 4 anni di carcerazione preventiva. Oggi sono tornati in libertà. Il procuratore generale aveva chiesto la conferma della sentenza di primo grado, mentre le difese l’assoluzione, sostenendo l’estraneità dei due imputati ai fatti loro addebitati.

Gulotta è difeso dagli avvocati Giovanni Rizzuti ed Accursio Gagliano e Mistretta dagli avvocati Giovanni Castronovo e Carmelo Carrara.