Menfi, indagato per violenza privata lascia domiciliari

2583

Convalida dell’arresto, ma lascia i domiciliari per l’obbligo di dimora Giovanni Di Rosa, di 61 anni, di Villafranca Sicula, che era stato posto ai domiciliari per violenza privata dai carabinieri della stazione di Menfi perché avrebbe minacciato di appiccare il fuoco, con la benzina, all’interno dell’ufficio di Menfi del consorzio di bonifica 3 Agrigento.

Oggi, nell’udienza di convalida, assistito dall’avvocato Antonino Tornambè, il dipendente del consorzio si è difeso sostenendo che la sua era un’azione di protesta e che non voleva minacciare nessuno e neppure appiccare il fuoco.

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sciacca, Alberto Davico, ha convalidato l’arresto e applicato la stessa misura, l’obbligo di dimora, che era stata richiesta dalla Procura della Repubblica.