Si sono difesi e non hanno partecipato a una rissa, assolti in appello due menfitani

5381

La quarta sezione della Corte di appello di Palermo, riformando una sentenza del Tribunale di Sciacca ha dichiarato non punibili due menfitani che erano accusati di rissa. Si sono difesi, non hanno partecipato alla rissa, per i giudici d’appello, i menfitani Antonella Nilia Borrelli, di 30 anni, e Matteo Percontra, di 31, difesi, rispettivamente, dagli avvocati Accursio Gagliano e Ninni Giardina. I fatti si riferiscono all’aprile del 2016 nella centralissima via della Vittoria.

La Corte di Appello di Palermo ha dichiarato i due non punibili ai sensi dell’articolo 52 del codice penale e dunque perché si sono difesi.

Erano accusati di avere partecipato alla rissa, opposti ad alcuni romeni, uno dei quali, Janina Moldovan Mariorara, di 37 anni, difesa dall’avvocato Antonino Sutera, è stato assolto per non avere commesso il fatto. 

Per Vasile Monteanu, di 46 anni, romeno, i giudici d’appello hanno confermato la sentenza del Tribunale di Sciacca che lo aveva condannato a 3 mesi di reclusione, così come gli altri imputati.

Nella foto, gli avvocati Gagliano e Giardina