Sabato arrivo a Montevago del bus umanitario con 39 profughi ucraini (Video)

2344

Era partito domenica scorsa da Montevago il bus umanitario che ha portato farmaci e prodotti di prima necessità in Polonia, a Narewka e a Varsavia in aiuto al popolo Ucraino.

Adesso è di ritorno con 39 profughi ucraini tra bambini, donne e anziani in fuga da tre città bombardate, Mariupol, Kharkiv e Chernihiv.

Le 39 persone in arrivo saranno ospitati nel piccolo centro belicino dove alcuni cittadini, rispondendo all’appello del sindaco Margherita La Rocca Ruvolo, hanno messo a disposizione gratuitamente delle abitazioni autonome.

“Abbiamo con noi diversi bambini, educatissimi. Alcuni adolescenti, due bimbe di un anno circa. Quattro persone anziane di cui una in particolare simpaticissima. Le altre sono tutte donne tra i 33 e i 60 anni, energiche e volenterose”, racconta la volontaria Mariastella Ruvolo.

L’iniziativa “Un cuore per l’Ucraina” è promossa dal Comune di Montevago in collaborazione con l’associazione di volontariato “A Cuore Aperto”, che da circa vent’anni è impegnata in progetti di assistenza sanitaria e all’istruzione in Tanzania, e altre associazioni del territorio.