Sequestro da 20 milioni di euro all’ex numero uno di Girgenti Acque

348

  La Direzione investigativa antimafia ha eseguito su disposizione del Tribunale delle misure di prevenzione di Palermo, un sequestro di beni per un valore di circa 20 milioni di euro nei confronti dell’imprenditore Marco Campione, ex presidente di Girgenti Acque, società che gestiva la distribuzione idrica agrigentina. L’imprenditore anche in altri diversi ambiti, era stato arrestato nel giugno 2021 in esecuzione di un “decreto di fermo di indiziato di delitto” emesso Procura agrigentina per l’ipotesi di reato di associazione per delinquere finalizzata alla perpetrazione di delitti contro la pubblica amministrazione, frode in pubbliche forniture, furto, ricettazione, reati tributari, societari, in materia ambientale e truffa ai danni di privati.