Il sindaco Ruvolo invoca maggiori controlli a Ribera dopo il ferimento di due extracomunitari

476

“A Ribera durante il periodo di raccolta delle arance arrivano da 600 a 700 extracomunitari, molti dei quali transitano da Vittoria, sempre impegnati in agricoltura. Rimangono da noi uno o due mesi ed è questo il periodo nel quale bisogna intensificare i controlli, garantire una maggiore presenza delle forze dell’ordine. E’ quello che chiederò al prefetto”.

E’ quanto ha dichiarato ieri al Giornale Sicilia il sindaco, Matteo Ruvolo, dopo i fatti della tarda serata di sabato nella centralissima via Garibaldi. Il bilancio è di due tunisini, di 25 e 35 anni, feriti e trasportati al Pronto soccorso dell’ospedale di Sciacca. I carabinieri indagano per stabilire se si è trattato di una lite tra extracomunitari o se, come denunciato dai due feriti, sono stati aggrediti a scopo di rapina, per portare via loro poche decine di euro. Il fatto si è verificato in piano centro di Ribera e c’è preoccupazione nella popolazione crispina.

“Mi sono già sentito con la tenenza dei carabinieri – ha detto il sindaco Ruvolo – e ne discuterò anche con il prefetto. Queste problematiche cominciano ad essere molto presenti. Due anni fa, quando mi sono insediato, avevo già chiesto maggiori controlli e sono arrivati. Un maggiore controllo è necessario anche adesso. Teniamo conto che queste centinaia di persone arrivano in aggiunta a chi risiede stabilmente qui e si è integrato. Allora erano nella zona di via Tevere, poi si sono spostati presso una cantina privata non più in attività. Una maggiore attenzione su Ribera si rende necessaria ed è quello che chiederò al prefetto”.