Il “Toscanini” di Ribera diventa conservatorio di musica di Stato

2149

Il presidente dell'”Arturo Toscanini”, Giuseppe Tortorici, il neo eletto direttore Riccardo Ferrara e la vice direttrice Mariangela Longo,  l’assessore all’Istruzione e Formazione della regione Sicilia Roberto La Galla,  il Commissario Straordinario del Libero Consorzio dei Comuni di Agrigento Vincenzo Raffo  e  il sindaco del Comune di Ribera Matteo Ruvolo, hanno così annunciato l’esito positivo dell’istanza di statalizzazione dell’ Istituto Superiore di Studi Musicali.

L’istanza di statalizzazione dell’Istituto musicale “Toscanini” di Ribera, è stata comunicata ufficialmente, ieri, dal Ministero dell’Università e Ricerca.

Molteplici sono stati gli aspetti vagliati dalla Commissione Ministeriale per il raggiungimento del punteggio necessario (40 punti) per l’ottenimento della Statalizzazione come previsto  dal Decreto attuativo interministeriale (MUR e MEF) n. 121 del 2019. I parametri utilizzati per la valutazione complessiva sulla qualità delle attività, strutture, bilanci, corsi, reclutamento docenti e dimensione in termini di iscrizioni e sedi delle Istituzioni, sono stati suddivisi in quattro macro aree: a) adeguatezza di immobili, laboratori, aule e dotazioni strumentali, b) sostenibilità  economico-finanziaria, c)  dimensione ed eventuale caratterizzazione della domanda di formazione di livello accademico tenendo conto della specificità dei corsi di studio nel panorama regionale e nazionale, d) obiettivi di federazione/fusione con Istituzioni statali.

L’Istituto Toscanini negli ultimi anni è riuscito a rilanciare le proprie attività distinguendosi nel panorama regionale e nazionale per la qualità e l’ innovazione della didattica, produzione e ricerca, ampliando e differenziando  l’offerta formativa, e al contempo razionalizzando al massimo le risorse e attraendo una utenza accademica sempre maggiore (quasi decuplicata) anche internazionale. Grazie a  tale efficienza e virtuosità,  l’Istituto è stato quindi  riconosciuto idoneo al passaggio allo Stato da parte della Commissione Ministeriale preposta.
E’ online il nuovo sito www.conservatoriotoscanini.it e, a breve, su grande richiesta saranno riaperti i termini per l’ ammissione straordinaria ai 28 corsi accademici attivi.