Lite tra familiari a Ribera per futili motivi, i carabinieri bloccano l’accoltellamento

3861


I Carabinieri della Tenenza di Ribera hanno arrestato un 46enne residente a Ribera, già noto alle forze dell’ordine, in seguito ad un intervento per una lite scaturita per futili motivi familiari.
La tranquilla notte di Ribera, ieri, è stata turbata da una chiamata al 112 per un accoltellamento.

Dopo l’allarme i militari della locale Tenenza si sono precipitati in via Terranova in pochi istanti, e si sono trovati davanti una scena al limite dell’immaginabile: due uomini, fra loro parenti, a causa di ruggini familiari, erano venuti alle mani ed uno dei due, un 46enne che i militari dell’Arma già conoscevano, aveva estratto un coltello dalla lama seghettata e un taglierino più piccolo; la lite stava per finire in tragedia, quando i Carabinieri sono abilmente riusciti a bloccare l’aggressore e a disarmarlo.

Infatti l’uomo, poco prima, aveva già dato un primo fendente di coltello al braccio del suo parente.
Per la vittima, un riberese trentanovenne, si è reso necessario ricorrere alle cure mediche del personale del 118, subito allertato dai militari intervenuti, e il successivo ricovero in pronto soccorso, dove gli hanno diagnosticato una ferita lacero contusa al braccio destro.
Chi ha brandito il coltello è stato arrestato dai militari della Tenenza di Ribera con l’accusa di lesioni personali ed ora è in attesa del giudizio direttissimo da parte del Tribunale di Sciacca.