Ribera, consiglieri comunali chiedono Consiglio a porte chiuse e diretta streaming

524

“La cosiddetta “fase 2” non consente di allentare le misure precauzionali legate all’emergenza Covid 19”. E’ con questa frase che nove consiglieri comunali di Ribera sottolineano l’importanza della loro richiesta riguardo lo svolgimento del prossimo consiglio comunale convocato per il 27 maggio prossimo.

Angileri, Caico, D’Azzo, Failla, Farruggia, Lupo, Montalbano, Picarella e Tramuta, hanno chiesto, infatti, che venga vientato l’ingresso del pubblico o quantomeno il contingentamento del numero dei cittadini presenti, poiché le dimensioni della “Sala Frenna”, dove si svolgerà il consiglio, non permettono l’accesso di ulteriori persone oltre a quelle necessarie allo svolgimento regolare.

Per rendere comunque partecipi i cittadini hanno chiesto che venga svolta una diretta streaming della seduta, pubblicizzata per tempo, come ha fatto Sciacca lo scorso 21 maggio.

I nove consiglieri si sono messi pure a disposizione, qualora non ci fossero i mezzi economici per pubblicizzare tale iniziativa, per autotassarsi al fine di pagare la somma occorrente per la ripresa televisiva.