Ribera. Un’imposta di soggiorno che produrrà un gettito di appena 25 mila euro. Gli albergatori: “Numeri risibili”

Proteste a Ribera per l’istituzione dell’imposta di soggiorno decisa dal Comune. I titolari degli alberghi definiscono il provvedimento “inutile, dannoso e privo di motivazioni oggettive, perché il turista non va tassato ma incoraggiato a venire nel territorio”. E dire che Ribera è ufficialmente una delle località turistiche inserite nell’elenco della Regione. al momento gli operatori sono i gestori di tre Bed & Breakfast, un hotel, un campeggio e un agriturismo. Gestori i quali affermano che il territorio di Ribera non sarebbe un comune a vocazione turistica, posto che da queste parti non ci sono grossi resort come a Licata o a Sciacca. Il comune di Ribera ha preventivato un gettito annuo di 25 mila euro. Numeri risibili, a giudizio degli albergatori.