Tenta furto alla chiesa della Pietà di Ribera, condanna

1302

Il giudice monocratico del Tribunale di Sciacca Dino Toscano ha condannato per tentato furto alla chiesa della Pietà di Ribera il marocchino Mohamed Laafar, di 34 anni.

La pena a suo carico è di 5 mesi e 10 giorni di reclusione e 200 euro di multa con la sospensione condizionale.

La vicenda è del 26 marzo dello scorso anno quando i carabinieri, avvertiti di strani movimenti nella zona, sono intervenuti nella parrocchia Beata Maria Vergine della Pietà, in via Catalani. Il marocchino avrebbe cercato di portare via un calice, una pisside e un tronetto non riuscendo per il tempestivo intervento dei militari della tenenza di Ribera. L’avvocato Giovanni Forte, difensore del marocchino, al processo, celebrato con il rito abbreviato, aveva chiesto l’assoluzione.