Tre riberesi assolti dal Tribunale di Sciacca dall’accusa di furto di acqua

1969

Il giudice monocratico del Tribunale di Sciacca, Paolo Gabriele Bono, ha assolto tre riberesi che erano accusati di furto di acqua.

Nello specifico, Carmelo e Gaetana Modicamore, di 67 e 48 anni, e Giovanna Musso, di 29, erano accusati di essersi impossessati di acqua sottraendola al gestore idrico Girgenti Acque mediante allacciamento abusivo alla rete idrica.

Il giudice Paolo Gabriele Bono, accogliendo la richiesta delle difese, ha disposto la revoca del decreto penale di condanna a carico dei tre e li ha assolti perché il fatto non sussiste. Difensori dei tre riberesi gli avvocati Giuseppe Tramuta, Fabio Tortorici e Domenico Pulizzi.