Volo cancellato e risarcimento deciso dal giudice per 10 riberesi

4765

Il Giudice di Pace di Ribera ha condannato una società aerea in liquidazione a risarcire dieci riberesi accogliendo la richiesta dell’avvocato Valeria Ingoglia. Avevano acquistato un biglietto aereo per un volo che era stato cancellato. La tratta in questione è Palermo-Milano e Milano-Avana. Quei voli sono stati cancellati per “mere esigenze organizzative” come comunicato dalla compagnia. I riberese hanno dovuto acquistare altri biglietti aerei, a una somma maggiore, ma si sono rivolti al Giudice di Pace per ottenere il risarcimento. La richiesta è stata accolta. La compagnia aerea, che si è costituita nel giudizio, riteneva la domanda non fondata e non provata. Il giudice ha ritenuto, invece, “provato puntualmente dalla documentazione prodotta che l’attrice a causa della cancellazione dei voli subiva danni patrimoniali e gravi disagi” e accordato il risarcimento del danno patrimoniale per l’importo di 355 euro per ogni componente del gruppo quale maggiorazione che hanno dovuto sborsare per l’acquisto di un nuovo biglietto aereo con altra compagnia. Nella foto, l’avvocato Valeria Ingoglia