Assolti in appello dall’accusa di diffamazione cinque ex consiglieri comunali di Santa Margherita Belice

4019

La terza sezione della Corte di Appello di Palermo ha assolto dall’accusa di diffamazione aggravata cinque ex consiglieri comunali di Santa Margherita Belice, difesi dall’avvocato Giuseppe Giambalvo.

La vicenda riguarda Giorgio e Giuseppe Mangiaracina, Salvatore Ferraro, Paolo D’Antoni e Davide Alfano per fatti del giugno 2015 quando i cinque avevano presentato una richiesta di convocazione del consiglio comunale con allegata una proposta contenente affermazioni ritenute offensive nei confronti di una professionista che aveva avuto un incarico dal Comune. La professionista ha querelato i cinque consiglieri per diffamazione e si è costituita parte civile nel processo penale.

In primo grado il giudice monocratico del Tribunale di Sciacca ha ritenuto gli ex consiglieri penalmente responsabili e li ha condannati Giorgio Mangiaracina a 900 euro di multa e gli altri quattro a 700 euro ciascuno oltre al pagamento delle spese processuali oltre al risarcimento dei danni di 5 mila euro e alle spese per la costituzione in giudizio della parte civile. La terza sezione della Corte di Appello di Palermo li ha assolti e revocato le statuizioni civili in favore della parte civile costituita.

Nella foto, l’avvocato Giuseppe Giambalvo