Un’associazione composta da sette giovani gestirà a Santa Margherita Belice la villa comunale per 4 mila euro all’anno

1408

Firmata oggi a Santa Margherita Belice la convenzione tra il Comune e l’associazione Quarantena 2020 per la gestione della villa La Passeggiata.

La villa rappresenta un pezzo della storia margheritese: realizzata nel 1838 per volere del principe Alessandro IV Filangieri, figlio di don Nicola I Filangieri principe di Cuto’ che alcuni anni prima, nel 1812, ha ospitato nel suo palazzo di Santa Margherita la regina Maria Carolina e il re Ferdinando IV di Borbone.

L’associazione Quarantena 2020 ha partecipato a un bando promosso dall’amministrazione comunale per dare in affidamento la pulizia e la gestione della villa “La Passeggiata”. L’associazione, guidata da Calogero Governale, composta da sette giovani, è stata l’unica a presentare la manifestazione d’interesse ed ha ottenuto l’affidamento. In virtù della convenzione riceverà 4 mila euro all’anno. Già prima della stipula della convenzione l’associazione si è presa in carico volontariamente la cura e la pulizia, straordinaria, della villa permettendo così la riapertura e la fruibilità di questo importante bene che comprende anche il tempietto chiamato “Cafe’ House” , uno dei simboli di Santa Margherita di Belice.