Femminicidio a Marinella di Selinunte, lei voleva lasciarlo

812

Oggi voleva andare via da lui. Insieme avevano avuto tre figli, mentre lei aveva altri tre figli da precedenti relazioni. Tanti anni di differenza tra i due in un contesto di disagio sociale. Maria Amatuzzo, la donna uccisa dal compagno a Marinella di Selinunte, aveva 29, era la compagna da dieci anni circa di Ernesto Favara, 63 anni, l’uomo che l’ha accoltellata nel cortile interno dell’abitazione dove vivevano a Marinella.

La donna e’ stata lasciata per terra in un lago di sangue, i vicini hanno chiamato subito il 118 ed hanno raccontato dei frequenti e duri litigi tra i due.

Quando i carabinieri sono arrivati sul posto, Ernesto Favara aveva ancora in mano il grosso coltello, era in stato confusionale.
Ernesto, aveva diversi precedenti penali e faceva il pescatore, Maria lo aiutava a vendere il pescato. I figli da qualche tempo, erano stati affidati ad una comunità per minori.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, Maria Amatuzzo oggi aveva preso la decisione di andare via da quella casa. Lui però l’ha inseguita nel cortile, ferendola a morte.

L’uomo e’ stato arrestato, a suo carico la Procura di Marsala ha emesso gia’ un provvedimento di fermo per omicidio.