La Onlus Capurro ordina un ecografo portatile per la Rianimazione del Giovanni Paolo II, nuova donazione dell’associazione saccense

1137


Oltre ai 4 monitor multiparametrici con altrettante stampanti ad ai 5 ventilatori polmonari già acquistati precedentemente, l’Associazione ORAZIO CAPURRO – Amore per la Vita ONLUS proprio in queste ore, sentite le necessità dei dirigenti medici dell’UOC di Rianimazione dell’Ospedale di Sciacca, ha ordinato un ecografo portatile multidisciplinare, completo di ben due sonde, le licenze di utilizzo, carrello e stampante.
” È un’apparecchiatura di ultima generazione, top di gamma, davvero molto utile ma purtroppo anche molto costosa- spiega il presidente- Avere questo ecografo significherà per i medici della Rianimazione dell’Ospedale di Sciacca potere lavorare avendo tra le mani un prezioso apparecchio diagnostico, altamente performante e di alto livello tecnologico.
Trattandosi di un ecografo portatile, gli anestesisti rianimatori potranno utilizzarlo in Reparto direttamente anche al letto del paziente, in Terapia Intensiva, in Sala Operatoria, in situazioni di urgenza e perfino in consulenza, anche nelle situazioni più complesse e nelle condizioni più difficili.
Per contestualizzare l’utilità e l’importanza dell’apparecchiatura al momento di grave emergenza sanitaria che stiamo vivendo basti pensare che è sufficiente posizionare la sonda dell’ecografo sul torace del paziente per eseguire un’ecografia polmonare e valutare istantaneamente le condizioni dei polmoni del paziente ed avere un quadro diagnostico chiaro ed immediato, senza spostamento in Radiologia, ridurre l’utilizzo delle risorse dell’Imaging diagnostico come Tac Torace, Radiografie RX Torace, senza necessità di impegnare altro personale sanitario ed altre apparecchiature quindi garantendo una maggiore sicurezza allo stesso paziente, agli altri utenti ed agli stessi operatori sanitari.
Il costo è molto elevato, non lo nascondiamo, in quanto si tratta di un’apparecchiatura top gamma.
Il prezzo di listino dell’intera fornitura che comprende l’ecografo, 2 sonde, le licenze di utilizzo, carrello e stampante è di circa 50.000 euro oltre iva”.
La raccolta fondi della Onlus intanto, prosegue.
“Abbiamo effettuato- ha aggiunto Capurro – l’ordine proprio in queste ore pur non avendo la totale disponibilità delle somme necessarie per assicurarci la consegna in tempi brevissimi, nel giro di pochissimi giorni.
Noi ce la stiamo mettendo tutta, ci stiamo impegnando con tutte le nostre forze ed energie e sfruttando qualsiasi contatto a nostra disposizione, sensibilizzando anche la casa produttrice dell’Ecografo quale ESAOTE che ringraziamo per la disponibilità manifestata nel venirci incontro applicando una scontistica particolare e termini di pagamento agevolati per permetterci di raccogliere le somme necessarie, avendone compreso l’utilità e l’importanza dell’iniziativa benefica.
Vogliamo anche precisare un aspetto molto importante: quello che doniamo oggi rimarrà e servirà anche domani.
Un appello: chi non ha ancora donato e può farlo per favore doni….
Qualsiasi contributo, anche il più piccolo, è davvero prezioso!
Riflettiamoci, una piccola rinuncia da parte di ciascuno equivale ad un enorme risultato per tutti”.

È possibile sostenere l’iniziativa effettuando una donazione cliccando sul seguente link

https://www.facebook.com/donate/515222099397114/ oppure tramite BONIFICO sul conto corrente con IBAN IT92M0521683170000000000749 intestato a Associazione ORAZIO CAPURRO – Amore per la Vita ONLUS ed inserendo nella causale: DONAZIONE.
Ricordiamo a tutti che le donazioni effettuate alle ONLUS tramite metodo tracciabile sono scaricabili dal contribuente.