14.3 C
Comune di Sciacca

Rimborsi agli azionisti di Banca Nuova, indietro nove euro per ogni azione “sgonfiata”

Pubblicato:

La data è quella del 19 aprile. Per tutti gli azionisti di Banca Nuova che hanno aderito all’offerta di transazione avanzata dalla banca “madre”, ossia la Popolare di Vicenza, arriveranno i rimborsi a seguito dello scandalo che ha coinvolto il gruppo bancario con centinaia di azionisti che hanno acquistato azioni che si sono poi “sgonfiate” in pochissimi mesi.

 Il Consiglio di amministrazione della Pop vicentina, che controlla interamente l’istituto siciliano, ha rinunciato alla condizione sospensiva rappresentata dal raggiungimento della soglia minima dell’ottanta per cento delle adesioni.

L’offerta prevede un rimborso di nove euro ad azione, mentre le azioni sono stata acquistate dagli investitori a 62 euro Vi è una indagine in corso al riguardo.  

Per favorire la transazione, l’Istituto ha previsto anche un pacchetto di agevolazioni rivolte ai clienti. Tra queste, condizioni commerciali che consentiranno di beneficiare di rendimenti maggiorati sulle somme che saranno eventualmente depositate presso le banche del Gruppo. Previste anche agevolazioni consistenti su alcuni prodotti e servizi bancari. 

Articoli correlati

Articoli Recenti

spot_img