Amministrative a Sciacca, il centro sinistra si riunisce nella casa di campagna di Messina mentre Di Paola forse ci ripensa e si candida

1590

Il centro sinistra cerca ispirazioni in campagna per la scelta del candidato sindaco. Una riunione si è svolta proprio nella casa di campagna di Ignazio Messina. C’erano l’ex sindaco, Filippo Bellanca e il segretario del Pd, Gioacchino Settecasi. Un ragionamento ad ampio raggio e la decisione di rivedersi con Messina che vuole seguire personalmente le vicende di Sciacca. Insomma, nulla di operativo. Nel centro destra, ad oggi, nemmeno questo in attesa della decisione di Fabrizio Di Paola. E pare che il sindaco possa ripensarci e decidere di ricandidarsi. Non si spiega altrimenti quest’attesa che va avanti ormai da tempo. Ad indurre Di Paola a una nuova candidatura sarebbe la difficoltà del centro sinistra a convergere su una candidatura forte (Filippo Bellanca, Fabio Leonte e Paolo Mandracchia non sembrano affatto interessati). Ad oggi le tre candidature a sindaco assai probabili sono quelle di Giuseppe Livio per il movimento Cinque Stelle, Domenico Contino per Mizzica e Stefano Scaduto per i Popolari per Sciacca.