Ancora crepe tra la Valenti e i “cusumaniani” e la sindaca chiama in Giunta il geologo Lo Cicero

Hanno letto: 703

Classe ’67, geologo saccense e vicino al gruppo di Alberto Sabella e anche dell’ex sindaco Mario Turturici. Roberto Lo Cicero e’ il dodicesimo assessore della sindacatura Valenti dopo l’azzeramento e la nuova crisi politica. Cosi’ la prima cittadina andra’ avanti nel ricomporre la giunta orfana ormai da piu’ di dieci giorni dagli assessori cusumaniani.

La sindaca, dopo la riunione di maggioranza scevra di tutti i consiglieri di Italia Viva per impegni e non presenti al vertice, pare avrebbe subito concretizzato l’accordo sul nome del professionista alla sua prima esperienza in politica.

Non e’ ancora arrivato l’accordo dopo la rottura con il gruppo consiliare dell’ex senatore Nuccio Cusumano e i progetti della Valenti cosi’ come erano stati annunciati, sono andati altrove a partire dalla componente che fino a qualche mese fa con lo stesso consigliere Sabella sembrava avanzare titubanze sull’operato dell’amministrazione. Accordo che avrebbe dovuto portare all’ingresso molto chiacchierato dell’ex sindaco Turturici che non ha poi alla fine, voluto far parte della coalizione. Cosi’ la scelta e’ ricaduta sul neofita Lo Cicero. Sfumato ieri sera anche la possibilità di un impegno in prima battuta dello stesso Sabella cosi’ come non e’ parsa conveniente agli occhi dei “cusumaniani” un eventuale ingresso di Valeria Gulotta, oggi piu’ vicina al parlamentare Michele Catanzaro e un tempo eletta nella lista di ex Sciacca Democratica.

La nomina di Lo Cicero potrebbe avvenire gia’ questa mattina.