Consiglio comunale di Sciacca, ammutinamento dei “cusumaniani”

Hanno letto: 643

Le ultime dichiarazioni del capogruppo Giuseppe Ambrogio avevano lasciato intendere che sarebbero stati in aula stasera per votare i punti tecnici, ma non per partecipare al dibattito politico previsto. Invece, i tre consiglieri di Italia Viva stasera sono scomparsi dall’aula. Nessuno dei tre tra Giuseppe Ambrogio, Santo Ruffo e Gianluca Guardino ha risposto all’appello del presidente Pasquale Montalbano. Un ammutinamento generale che la dice lunga sullo stato della crisi politica che non e’ stata per nulla superata. Anzi, la mossa di Francesca Valenti di puntare su una sorta di “non politico” come Roberto Lo Cicero per sopperire alle richieste del gruppo di Italia Viva, sembra aver definitivamente acuito lo strappo verso un punto di non ritorno. E che i tre disertino l’aula e’ il segnale che la situazione potrebbe degenerare anche a breve perché se e’ vero che per la votazione dell’importante punto dell’approvazione dell’investimento turistico della Corallo Srl, la prima cittadina stasera stesso trovera’ i voti di una opposizione impegnata a non far cadere il numero e a sostenere l’approvazione del punto. La stessa cosa non si potra’ presagire nelle prossime sedute quando l’aria potra’ diventare insostenibile per la sindaca. I “cusumaniani” che stasera per fatti concludenti si sono ammutinati, da giorni annunciano una imminente conferenza stampa che non si e’ ancora concretizzata e potrebbe essere proprio questo il passaggio essenziale per capire cosa portera’ il futuro in aula Falcone e Borsellino.