13.7 C
Comune di Sciacca

Il sindaco Valenti nella conferenza stampa di fine anno: “La giunta verrà completata a breve, su una nuova candidatura vedremo tra due anni e mezzo”

Pubblicato:

Le questioni amministrative, ma anche quelle politiche al centro della conferenza stampa di fine anno del sindaco di Sciacca, Francesca Valenti. Sul piano politico il sindaco ha detto che completerà la giunta all’inizio del nuovo anno con la nomina di un nuovo assessore, ma non ha escluso l’ampliamento con ulteriori due componenti. Ha ringraziato gli assessori Segreto e Brunetto, i due che si sono dimessi, e affermato che il suo progetto politico continua. Rispondendo a una domande su una possibile nuova candidatura a sindaco ha detto: “Adesso è troppo presto, vedremo tra due anni e mezzo”.

Sulle questioni amministrative ha detto che il 2019 si è caratterizzato per tre fatti: gestione pubblica dell’acqua; stabilizzato degli ex lavoratori socialmente utili; piano di assunzioni che nel prossimo triennio porterà 30 nuove unità.

Grazie a un finanziamento del ministero dei Beni Culturali si interverrà per la sistemazione del parco delle terme. Da Roma arriveranno 500 mila euro in aggiunta ai 110 mila già previsti per potenziare l’illuminazione del parco delle terme. L’assessore ai Lavori pubblici, Roberto Lo Cicero, ha fatto sapere che grazie ai mutui si interverrà anche con i lavori di sistemazione della via Aldo Moro, in contrada Isabella.

L’assessore alla Promozione del Territorio, Sino Caracappa, ha parlato a lungo della questione terme e sul teatro ha detto che il Comune è pronto alla gestione. A proposito delle iniziative per il Natale Caracappa ha difeso il lavoro svolto parlando di “un progetto realizzato con appena 3900 euro”.

Il vicesindaco Gisella Mondino ha detto che soltanto con quest’amministrazione si è messo mano ai lavori di edilizia per la sistemazione della biblioteca comunale “Cassar” e l’assessore alla Polizia Municipale, Fabio Leonte, ha ricordato la soluzione al problema dei locali del comando che adesso sono stati trasferiti e che nel 2020 verranno inaugurati nel complesso Badia Grande. Leonte ha ricordato anche la sistemazione del mercato di San Michele “con revoca di 30 licenze a soggetti che non pagavano per esercitare l’attività”. Al mercato di San Michele sono previsti ulteriori interventi per garantire maggiore sicurezza, a cominciare dalle vie di fuga.

Per la Tari (evasione al 40 per cento) il sindaco ha detto che bisogna andare verso l’esternalizzazione del servizio. Il contrasto operato negli ultimi anni da parte del Comune non è stato efficace.

Sulla pagina Facebook di Risoluto.it la conferenza stampa del sindaco e della giunta.

Articoli correlati

Articoli Recenti

spot_img